Dove sei stanotte – Alessandro Robecchi

Carlo Monterossi, il fortunato creatore del programma per la televisione spazzatura “Crazy Love”, non riesce a tenersi fuori dai guai. Durante la sua festa di compleanno trova in appartamento un uomo orientale in stato confusionale a seguito di un trauma, esattamente lo stesso uomo che viene poi trovato morto nella sua auto. Temendo Continua a leggere

Annunci

Cent’anni di solitudine – Gabriel García Márquez

Macondo è un piccolo paesino situato in mezzo alle paludi e alla boscaglia colombiana fondato da José Arcadio Buendía e dalla moglie Ursula Iguarán insieme alle famiglie di altri amici. Isolati dal resto del mondo, ricevono solo le sporadiche visite della carovana gitana di Melquíades il quale ogni volta si presenta con una nuova invenzione e con Continua a leggere

La grande bellezza – Paolo Sorrentino

Jep Gambardella (Toni Servillo) è uno scrittore famoso arrivato al successo grazie al suo primo romanzo, diventato pure l’unico sia per pigrizia nello scrivere che per un blocco dello scrittore. Sofisticato e colto, lavora come giornalista di critica dividendo le sue giornate a Roma tra interviste, l’ozio e gli agi delle numerose feste a cui partecipa con piacevole indifferenza e con celata criticità, muovendosi Continua a leggere

La versione di Barney – Richard J. Lewis

Barney Panofsky (Paul Giamatti) è un vecchio produttore televisivo accusato di omicidio, separato dalla moglie e non particolarmente vicino ai propri figli. Accanito bevitore e fumatore, nonché piuttosto incline ad una ruvidezza relazionale che gli ha complicato la vita più di quanto già non si complicasse da sola, sta facendo i conti con i propri errori insieme ad un passato burrascoso che Continua a leggere

Cimitero vivente – Mary Lambert

Louis Creed (Dale Midkiff) accetta di trasferirsi in una piccola città dei Maine a lavorare come dottore. Lo seguono la moglie Rachel (Denise Crosby), la figlia Ellie (Blaze Berdhal) e il figlio piccolo Gage (Miko Hughes) insieme al loro gatto Winston Churchill, abbreviato in Church. Appena arrivati fanno amicizia con il vicino di casa Jud (Fred Gwynne) il quale, dopo aver salvato Gage da un investimento, li avverte rispetto alla pericolosità della strada che divide le rispettive case perché Continua a leggere

Un bacio – Ivan Cotroneo

Lorenzo (Rimau Grillo Ritzberger) è un adolescente rimasto orfano che viene adottato da una coppia di Udine (riconoscibile da Piazza della Libertà e la Loggia del Lionello). Apertamente omosessuale, viene da subito emarginato e bollato per il suo essere appariscente e, come se non bastasse, pure osteggiato persino dai professori stessi (o almeno da quelli più dichiaratamente ottusi). I genitori adottivi però lo sostengono e Lorenzo trova anche amicizia in Blu (Valentina Romani), una ragazza a sua volta emarginata perché Continua a leggere

Un bacio prima di morire – James Dearden

Jonathan (Matt Dillon) ha trascorso un’infanzia di povertà all’interno della quale ha sviluppato una fissazione per il magnate del rame Thor Carlsson (Max Von Sidow) e per la ricchezza. Per questi motivi da adulto corteggia Dorothy (Sean Young), una delle due figlie gemelle di Carlsson. Quando questa rimane incinta la uccide inscenando un suicidio ed elimina Continua a leggere

Ipse Dixit #21#

All’epoca del mio viaggio, gli italiani erano alle prese con il loro quarantottesimo governo in quarantacinque anni. Il paese vanta la struttura sociale di una repubblica delle banane, eppure ciò che lascia stupefatti è che prospera. Ora è la quinta maggiore economia del mondo, il che costituisce un risultato semplicemente sbalorditivo considerato questo disordine cronico. Se gli italiani possedessero l’etica del lavoro dei giapponesi potrebbero essere i padroni del pianeta. Grazie al cielo non ce l’hanno. Sono troppo occupati a spendere le loro considerevoli energie nelle piacevoli minuzie della vita quotidiana – per i figli, per il buon cibo, per discutere nei caffè -, proprio come dovrebbe essere.

Bill Bryson

(Una città o l’altra, pp. 192-193)

American Graffiti – George Lucas

Curt (Richard Dreyfuss), Steve (Ron Howard), John (Paul Le Mat) e Terry (Charles Martin Smith) sono quattro amici che si incontrano in un locale prima che le loro strade si dividano. Curt e Steve, infatti, il giorno successivo dovrebbero partire per andare al college in un altro stato. Se il primo ha però dei ripensamenti e non è convinto di volersi trasferire, il secondo ha già deciso e comunica la propria scelta Continua a leggere

Se non parli è meglio, preferisco.

Soprattutto se non sei in grado, per un attimo, di ascoltarmi fino alla fine senza emettere in automatico un giudizio prima di avermi lasciato terminare.

Non pretendo che il mio punto di vista diventi il tuo e nemmeno che lo condivida, ma che lo rispetti e che non mi giudichi, invece, lo esigo senza mezzi termini. Nel momento in cui dico “mi sento così” non esiste motivo al mondo per cui tu possa dirmi “non è vero”. Puoi raccontarmi tutto quello che ti pare per convincermi del contrario, secondo quello che TU vedi, che non riesci a cogliere o che non capisci, ma non puoi, in nessun modo Continua a leggere