Storia di un uomo inutile – Maksim Gor’kij

Evsej Klimkov è un orfano che, dopo aver trascorso l’infanzia in campagna con lo zio e l’odiato cugino che lo picchiava sempre, viene portato in città per diventare l’apprendista di un libraio. Il padrone del negozio usa però la sua attività come copertura per vendere ai rivoluzionari libri illegali e denunciarli in un secondo tempo alla polizia. La situazione degenera e Evsej si ritrova improvvisamente ad essere Continua a leggere

A cavallo della tigre – Carlo Mazzacurati

Guido Liverani (Fabrizio Bentivoglio) è una guardia giurata che inscena una rapina con la complicità della sua nuova compagna Antonella (Paola Cortellesi), una soubrette in cerca di notorietà. Per via di una testimonianza, Guido viene però incastrato ed è costretto a farsi un anno e mezzo di prigione mentre la donna riesce a scappare con i soldi. Arrivato ormai al termine della pena finisce però coinvolto suo malgrado da un tentativo di evasione dal Continua a leggere

La scuola – Daniele Luchetti

Ultimo giorno di scuola all’interno di un istituto superiore di Roma: il professor Vivaldi (Silvio Orlando) insegue gli studenti per poterli interrogare (e salvare) in modo che passino all’anno successivo ma non riesce a trovare l’alunno Cardini, il cui unico bizzarro talento pare essere quello di saper fare la mosca. Pure il resto della classe non pare brillare, eterogeneamente composta da Continua a leggere

Mary and Max – Adam Elliot

Mary Daisy Dinkle è una bambina australiana con una grossa voglia sulla fronte che vive insieme alla madre alcolizzata ed al padre che lavora in fabbrica e preferisce impagliare uccelli piuttosto che stare con lei. Un giorno, sfogliando l’elenco telefonico di New York, si domanda se anche negli Stati Uniti le persone trovino i bambini nella birra come le aveva spiegato il nonno e decide di domandarlo ad una di quelle persone. Scrive allora una lettera ad un nome a caso che risulta essere quello di Max Jerry Horowits, un grasso uomo di 44 anni, ebreo, ateo, comunista, asociale e affetto dalla Sindrome di Asperger che trascorre le sue giornate nella solitudine del Continua a leggere

Sostiene Pereira – Antonio Tabucchi

Dopo essersi occupato per oltre trentanni di cronaca nera, Pereira è diventato il direttore responsabile della pagina culturale del “Lisboa”, nonché l’unico curatore. Vedovo, vive in un appartamento da solo, nel ricordo della moglie morte di cui conserva un ritratto per mantenerne viva la memoria e per poter parlare con lei (..Bedelia? Chissà se Leo Ortolani ha preso da qua l’idea per Venerdì 12..) di tanto in tanto. Un giorno legge in una rivista un articolo sul tema della morte e decide di proporre un ingaggio all’autore, tale Monteiro Rossi, un giovane molto vicino agli ambienti di sinistra. Ma siamo nel 1938 e in Portogallo c’è al potere il dittatore di destra Continua a leggere

Lui è tornato – Timur Vermes

Adolf Hitler si risveglia nella Berlino del 2011 e giunge smarrito ad un’edicola dove viene aiutato a passare la notte. La mattina seguente l’edicolante gli presta alcuni vestiti puliti perché Hitler è costretto a portare la sua uniforme sporca in una lavanderia turca. Il mondo è completamente diverso da come lo ricordava rimasto al 1945, prima di suicidarsi insieme ad Eva Braun nel suo bunker, con i russi alle porte della capitale. Televisione, politica, società, cultura sono totalmente cambiate. Lui invece è rimasto lo stesso in un paese che però Continua a leggere

Un aldo qualunque – Dario Migliardi

Aldo Chimenti (Fabio de Luigi) è un ragioniere raccomandato sposato con Marisa (Silvana Fallisi), una poliziotta invasata che riceve consigli da un personaggio televisivo (Neri Marcoré) tipo Callaghan (o forse più sullo stile di “Milano trema”, tanto per dire il primo titolo a caso di tutta quella sequela anni ’70 di film con sbirri cazzuti), ma sono in crisi matrimoniale. Aldo è pure un bacchettone baciapile e quando incontra Biagio (Michele Bottini), comunista male in arnese Continua a leggere