L’impatto della quarantena sui sintomi dell’ansia in un campione non clinico e non infetto dal CoVid-19

Studio di Psicologia De Pietri

Nel ringraziare coloro che hanno partecipato all’indagine relativa agli effetti della quarantena, riporto di seguito un breve riepilogo di quanto emerso.

In passato altre nazioni hanno avuto esperienza di situazioni simili a quella che stiamo vivendo attualmente in Italia (e.g., Cina, Canada), nelle quali sono state adottate misure di quarantena per contenere la diffusione di virus epidemici, quali la Sars o l’H1N1 (influenza suina). Sono stati condotti diversi studi sull’impatto psicologico della quarantena sui soggetti a cui è stata imposta (e.g., Hawryluck et al., 2004; Wang et al., 2011). E’ importante sottolineare che in questi casi la popolazione a cui era stata imposta la quarantena era a rischio di contagio per essere venuta a contatto con persone infette, pertanto le persone in isolamento dovevano seguire una serie di regole imposte, quali ad esempio: misurare la febbre due volte al giorno, stare a distanza rispetto ai familiari e isolarsi possibilmente in…

View original post 2.697 altre parole

Secondo me....

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...