Distanze

Un muro invalicabile si erge

dalla sommità di ogni tua parola

che mai giunge al mio orecchio,

costruendo distanze infinite.

Il tuo silenzio tombale opprime

il mio sguardo, attonito,

fatto di attese prive di risposta.

Le mia voce ignori con scostante indifferenza

e profondo sdegno. Parlami ti prego!

Ascolta le mie preghiere!

La tua freddezza glaciale trafigge

la mia passione, sacrificata sull’altare

della tue scostanti indifferenze,

e umilia il calore ingenuo

delle mie carezze, che giacciono

solitarie negli incavi della bianchissima

pelle, mentre tu, impassibile, continui a fissare

il soffitto, occhi vitrei, la mano immobile.

Il tuo algido corpo rigido, quasi non respira.

Anzi, proprio non respira.

Ma quando sei morta, di preciso?

Annunci

14 thoughts on “Distanze

Secondo me....

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...