Persone Normali – Sally Rooney

Connell e Marianne sono due adolescenti che vivono in un paese della campagna irlandese e non potrebbero essere più diversi tra di loro. Connell gioca nella squadra di calcio della scuola ed è molto popolare anche se proviene da una famiglia povera. Marianne invece appartiene ad una famiglia agiata ma disfunzionale dal punto di vista relazionale ed è, al contrario, solitaria e isolata dai coetanei. Agli antipodi l’uno dall’altra, si ignorano a scuola ma si incontrano Continua a leggere

Primo bacio – Racconto

Il cambio faceva un rumore meccanico e quasi rugginoso ma sentiva che mai l’avrebbe abbandonato e lasciato a piedi.

Pedalava con costanza accompagnato dall’attrito dei copertoni ormai consumati dal tempo e dalle scampagnate tra strade sterrate e d’asfalto. La bicicletta blu notte con le forcelle colorate di verde fluorescente brillava sotto i raggi del sole che si riflettevano sulla carena, alternandosi insieme alle ombre degli alberi che stancamente cercavano di raggiungere la cima del cielo allungando a perdifiato i propri rami. Una vite di uva fragola senza frutti gli scorreva accanto sul ciglio della strada mentre l’approssimarsi di una piccola discesa gli permetteva di aumentare velocità con la sola aggiunta di un paio di pedalate e vivere di rendita per almeno una decina di metri di quel moto acquisito.

Fino a quel giorno in strada aveva sempre immaginato di essere un motociclista e di proposito cercava di piegare con la bici tenendo una gamba a squadra come faceva “Mick” Doohan, tuttavia senza gli stessi risultati e credibilità. Una volta infatti fece l’errore Continua a leggere

Quanto amore

Di poco amore mi accusi.

Donde viene codesta tua cecità che quasi m’indigna

nel profondo del mio animo ferito di uomo impeccabile?

Non mi capacito, tra le lacrime, di come Continua a leggere

Appuntamento con l’amore – Garry Marshall

Durante il giorno di San Valentino (che infatti è il titolo originale) alcune storie, d’amore e non, si intrecciano in una serie di situazioni altamente prevedibili: il fiorista non corrisposto dalla sua bella, la maestra elementare e il dottore sposato, la baby sitter che progetta la sua prima volta, la coppia di giovani innamorati totalmente rincitrullita, la ragazza della hot line con il ragazzo appena conosciuto, anziani di fronte a tradimenti passati, cinici giornalisti alle prese con l’amore..e da qui in poi è meglio (non) guardare il film.

Se nessuno si è cagato questo film, nonostante Continua a leggere

Adotta un Jeremy? Maaaaa anche no, guarda..

Un articolo di qualche settimana fa rivelava che le persone non sono in grado di annoiarsi e di mantenersi in raccoglimento da soli per un quarto d’ora senza fare nulla. Piuttosto che stare in compagnia dei propri pensieri si sottoponevano a piccole scosse elettriche con cui rompere la noia. Un mese fa ho deciso di sottopormi anche io a quelle scosse elettriche : mi sono iscritto ad un sito di incontri.

Ho scelto quello Continua a leggere

Amori ridicoli – Milan Kundera

Amori ridicoli è una raccolta di sette racconti sull’amore, ovviamente, in alcune sue singolari espressioni. Ci sono due amici non più giovani che rincorrono gonnelle e che se la raccontano, c’è la storia tra una giovane sarta e un assistente professore perseguitato da uno studioso fai-da-te e dalla moglie, c’è la giovane coppia che inizia un gioco di ruolo erotico dai risvolti tragici, ci sono Continua a leggere

L’amore è una scureggia nel cuore

Di fronte a certi pensieri è difficile non valutare una sana lobotomia transorbitale da ambulatorio (di quelle che si facevano infilando uno spillone sopra le orbite dando una rapida sventagliata per spazzare via i neuroni dei personaggi troppo agitati) come un’alternativa auspicabile al continuo ripresentarsi di ossessioni. Le soluzioni estreme recano sollievo immediato ma implicano danni a lungo termine. Nel caso della lobotomia le consegunze sono palesi eppure ai tempi di Freeman usare un martello e un rompighiaccio per curare una persona pareva Continua a leggere

Una cotta – Racconto

Faceva finta di guardare fuori dalla finestra con sguardo distratto ma in realtà era lei che stava guardando.

Era seduta in prima fila insieme alla sua migliore amica. Erano inseparabili e sempre insieme. Tanto bella lei quanto brutta l’amica. Il suo cuore la cercava in continuazione mentre i suoi occhi cercavano di darsi un contegno. Era bellissima e ogni volta che Continua a leggere