L’importanza di una comfort zone

Non sopporto più sentire la frase “esci dalla tua comfort zone”. Mi ha rotto il cazzo e non sopporto nemmeno più chi la pronuncia.

Solitamente perché chi si permette di dirla ha il culo molto ben al sicuro in una comfort zone blindata, solida quanto un bunker e talmente grande da non accorgersi nemmeno di prosperarci beatamente.

Non è nemmeno una gran novità, chi pontifica e sparpaglia consigli non richiesti solitamente si autoconferisce Continua a leggere

Annunci

#41#

Scendere in corsa da un treno lanciato ad alta velocità non equivale necessariamente a fermarsi.

Ero bambino

Parlare male dei viaggi su trenitalia riesce ad essere persino più facile che sparare sulla croce rossa.

In anni di università (e forse non solo in quelli) non ho collezionato altro che “ci scusiamo per il disagio” ma intanto dovevo comunque stare in stazione ad aspettare un treno perennemente in ritardo. Accetto le scuse Continua a leggere

Cosa rimane?

Ci sono momenti in cui vorrei semplicemente trasportarmi su di altro pianeta.

Su Marte magari. In un solo respiro trovarmi da un’altra parte, lontano, tirarmi semplicemente fuori dai giochi. Stare di fronte ad un mare rosso, da solo. Vorrei mettere una distanza enorme tra me e quelle contraddizioni insanabili con cui non riesco a venire a patti. Quel genere di pensiero che non ti fa capire da che parte stia la ragione, ammesso che esista e che qualcuno possa averla, perché alla fine dei conti tutte le parti un po’ si assomigliano.

E ti fanno schifo tutte.

Gli ideali non esistono. Sono, appunto, ideali. Stanno là Continua a leggere

#36#

A nemmeno pochi giorni dall’elezione di Trump appaiono i primi “lasciatelo lavorare“. Sapendo come era andata a finire con Berlusconi gli americani mettono già le mani avanti con le frasi fatte.

#33#

Prima di entrare sotto la doccia penso che “Se si vuole guadagnare tempo bisogna imparare a perderlo”.

Mi mette ansia solo l’idea e subito mi sembra un po’ una cazzata.

Ma una di quelle cazzate già sentite.

Infatti non è tanto diverso dal dire “Se non si perde tempo non si arriva da nessuna parte.

Certo che se a dirlo è Carlo Rovelli