Anna Karenina – Lev Nikolàevič Tolstoj

Stepàn Arkàdič Oblònskij ha tradito la moglie Darija “Dolly” Aleksàndrovna con la cameriera di servizio nella casa (mi pare) e, al fine di ottenere una riappacificazione, chiama la sorella Anna Arkàdievna, da sposata Karenina, la quale giunge da San Pietroburgo per mediare tra i due. La donna non fa nemmeno in tempo ad arrivare alla stazione di Mosca che già un uomo muore sui binari del treno (per dire quanto il suo arrivo sia legato ad eventi piacevoli..). Contemporaneamente a Mosca arriva anche Continua a leggere

Storia di un uomo inutile – Maksim Gor’kij

Evsej Klimkov è un orfano che, dopo aver trascorso l’infanzia in campagna con lo zio e l’odiato cugino che lo picchiava sempre, viene portato in città per diventare l’apprendista di un libraio. Il padrone del negozio usa però la sua attività come copertura per vendere ai rivoluzionari libri illegali e denunciarli in un secondo tempo alla polizia. La situazione degenera e Evsej si ritrova improvvisamente ad essere Continua a leggere

Il dono – Vladimir Nabokov

Fëdor Godunov-Čerdyncev è un aspirante scrittore di origini russe che risiede a Berlino. Le sue velleità artistiche ricevono una notevole spinta quando riceve una chiamata in cui viene invitato ad una festa per leggere critiche favorevoli ad alcuni suoi componimenti poetici salvo poi scoprire che si trattava di un “Pesce d’Aprile” perché, al contrario, il suo testo non è stato ritenuto degno di attenzione da nessuno..

Questo è l’antefatto con cui inizia l’ultimo romanzo di Nabokov scritto in lingua russa durante la sua permanenza a Berlino (allo stesso modo del protagonista), tra il 1935 e il 1937, considerato l’addio al mondo Continua a leggere

Anime Morte – Nikolaj Vasil’evič Gogol’

Pavel Ivanovič Čičikov è un uomo medio, non particolarmente brillante o dotato, servile con i più alti in grado della gerarchia sociale e tiranno con le persone a lui sottoposte, il cui scopo principale è quello di trovare una stabilità economica accumulando denari su denari con ogni mezzo possibile seguendo l’esempio paterno. Tutta la sua esistenza è spesa all’insegna della ricerca della richezza senza alcuna aspirazione ad un percorso faticoso od onesto, anzi. In ogni sua professione Čičikov cerca sempre la scorciatoia più facile e quando appare integgerrimo è solo per Continua a leggere

Padri e figli – Ivan Sergeevič Turgenev

Arkadij è uno studente di San Pietroburgo che ritorna nella tenuta del padre Nikolaj Petrovic in compagnia di Bazarov, un amico che si definisce “nichilista”, il quale con il suo atteggiamento provocatorio attira su di sé le antipatie dello zio di Arkadij, Pavel Petrovic, un aristocratico fanatico e sostenitore della nobiltà in tutte le sue forme. A causa degli screzi tra quest’ultimo e Bazarov i due amici decidono di andarsene e Continua a leggere