Quando alice ruppe lo specchio – Lucio Fulci

Lester Parson (Brett Halsey) è un serial killer che seduce ricche vedove per riuscire ad avere i soldi per pagare le scommesse alle corse di cavalli, poi uccide le malcapitate, le fa a pezzi, le mangia (non necessariamente in quest’ordine) e divide il pasto con il suo gatto mentre il resto delle rimanenze vanno ai maiali. Essendo Continua a leggere

My Name is Bruce – Bruce Campbell

Un gruppo di ragazzi, nel non sapere cosa fare, decide di andare a trascorrere la notte in un cimitero per pomiciare e magari contemporaneamente distruggere qualche lapide. Uno di loro, Jeff (Taylor Sharpe), inconsapevolmente rimuove il sigillo che tiene il demone cinese Guan-Di (o Quon-Di, qualcosa del genere) confinato in una miniera e permette a quest’ultimo di uscire dal suo contenimento, iniziando così ad uccidere gli abitanti della cittadina di Gold Lick. A questo punto è lo stesso ragazzo, grande fan di Bruce Campbell (sè stesso), a suggerire di rapire l’attore affinché li aiuti a sconfiggere il sopracitato demone cinese. Pensando si tratti di Continua a leggere

Killer Klowns from outer space – Chiodo Brothers

Quando il buio di una nottata qualunque viene interrotto dal bagliore di una stella cadente, la coppietta Mike Tobacco (Grant Cramer) e Debbie Stone (Susanne Snyder) decidono di raggiungere il luogo in cui sembra essere “atterrata” la stella cadente ma invece di trovare un cratere incappano in quello che sembra essere un enorme Continua a leggere

La cavalcata dei resuscitati ciechi – Amando de Ossorio

Medioevo (si suppone e si spera). In un villaggio della Spagna un gruppo di Templari vengono catturati, accecati con il fuoco (perché non si è mai abbastanza prudenti) e poi bruciati per mettere fine alle violenze da questi perpetrate ai danni della popolazione. Prima di morire il capo del manipolo di cavalieri promette vendetta al paese, da consumarsi però 500 anni dopo (si sa che va servita fredda, molto fredda, quasi stantia e anche imputridita). Trascorso il periodo di gestazione della maledizione, in corrispondenza precisa della ricorrenza, nello stesso villaggio Continua a leggere

Alien Apocalypse – Josh Becker

Un manipolo di astronauti della Nasa ritorna sulla terra dopo una missione durata quarant’anni e trova l’umanità soggiogata da ferocissime termiti aliene ghiotte di legno e di teste, spalleggiate da squadroni di uomini traditori. Dei quattro componenti due vengono immediatamente uccisi (una zoppa e, come dice Ortolani, “il nero muscoloso che poi fa una brutta fine“), si salvano solo il Dottor Ivan Hood (Bruce Campbell) e Kelly (Renee O’ Connor) che vengono ridotti in schiavitù come tutti gli altri. Si sa come funzionano queste cose e, passando le giornate a spostare travi di legno, mangiando della poltiglia giallastra con un mestolo, dormendo stipati in buchi umidi scavati nel terreno, vengono colti dall’estremo erotismo della situazione e finiscono a letto insieme (poi dicono che le ostriche siano afrodisiache). Viene notato il loro tubare insensato durante il lavoro e Continua a leggere

Il giorno degli zombi – George A. Romero

I morti viventi hanno preso il sopravvento sull’umanità. Un manipolo di uomini composto da scienziati e militari vive in una base sotterranea da cui esce esclusivamente per cercare qualche segno di vita residua fuori da essa. I rapporti all’interno della comunità sono tesissimi e segnati dall’estremità della situazione e dalla forzata convivenza. L’unico a non risentirne è l’allucinato Dr. Logan (Richard Liberty), simpaticamente chiamato Frankenstein, che passa le giornate
Continua a leggere

Scannati vivi – Gabriel Bartalos

Una famiglia di imbecilli totalmente rincoglioniti e appena usciti da uno spot del mulino bianco finisce tra le grinfie di un’altra famiglia altrettanto imbecille e totalmente rincoglionita ma composta da violenti mostri assassini. C’è il Generale Surgeon, una specie di energumeno con mandibole d’acciaio, Granny, la nonna cattiva, Plate, il nano che uccide usando piatti affilati, e per finire, Brain, un ragazzo con la testa enorme e il cervello posto fuori dal cranio. Dell’allegra famigliola di imbecilli (la prima) sopravvive solo la figlia imbecille che Continua a leggere