Viola – Racconto

Il cotone azzurro mi avvolge nel sonno estivo.

L’aria inizia a mancarmi mentre sento stringere le gambe.

Le lenzuola premono al petto e mi schiacciano la faccia. Sono immobilizzato. Sembrano una moltitudine di mani che mi afferrano da ogni parte. Avvolto in quelle spire non respiro, soffoco. I polmoni ingordi di ossigeno aumentano il ritmo e vanno in affanno.

La gola è Continua a leggere

Ansia a grappoli

In 28 anni (da compiere) qualche cosa di me stesso penso di averla capita. Caratterialmente sono un accumulatore. Faccio incetta di tutta una serie di sensazioni negative fino a che non vanno oltre il mio limite di tolleranza e poi esplodo sfogandomi per un tempo più o meno lungo. Il giusto per smaltire, diciamo. Dopodiché ritorno quasi normale.

Quasi. Continua a leggere