Uzak – Nuri Bilge Ceylan

Il fotografo Mahumut (Muzaffer Özdemir) sta attraversando una crisi esistenziale da quando è stato lasciato dalla moglie che, per giunta, gli comunica l’imminente trasferimento in un altro stato con il nuovo compagno. Nel mezzo di questo solitario limbo silenzioso si inserisce il cugino Yusuf (Emin Toprak) che si trasferisce da lui per cercare lavoro ad Istambul (già nel 2002 si parlava di crisi) in seguito al licenziamento subito. Caratteri diversi ma accomunati dalla stessa situazione di stallo convivono per un breve periodo nell’appartamento di Mahamut e.. da qui in poi è meglio guardare il film.

Vincitore di due premi al 56esimo Festival di Cannes (Miglior interpretazione maschile eLOCANDINA-UZAK Gran premio speciale della giuria) è il terzo lungometraggio del regista turco Nuri Bilge Ceylan. Le atmosfere sono del film sono pregne e lasciate all’interiorità degli attori e alla loro espressività trascinata dalla presenza preponderante di silenzi totali e di dialoghi scarni ed essenziali, praticamente trascurabili ed insignificanti poiché la parte del timoniere è assunta dal gioco visivo che non include solo le malinconie dei due interpreti ma anche il ruolo suggestivo ricoperto dalle inquadrature, spesso molto interessanti, e dalla fotografia, decisamente gestita da un occhio sapiente ed esperto (apprendo in un secondo tempo che Ceylan oltre ad essere regista, produttore, montatore, sceneggiatore è pure fotografo. Si vede e la cosa non stupisce più di tanto, basta vedere la locandina), che riescono a conservare un ottimo fascino nonostante la penalizzazione della mancanza di finanziamenti adeguati. Quando ci sono le idee e l’occhio giusto la mancanza di denaro può non rappresentare un problema.imagesn Nell’assemblamento concettuale di tutti questi elementi il collante è una lentezza percepita (ed effettiva senza possibilità di sbaglio) a dir poco esasperante (oltre la soglia del rompimento di coglioni) che tuttavia è funzionale al limbo dei due personaggi, due anime invischiate nell’immobilismo senza speranza, che passano le giornate tirando a campare nella monotonia e nella mancanza di vitalità. Yusuf è un cazzone che non ha troppa voglia di sbattersi mentre Mahumuimagesmnnmt (esteticamente l’attore è una specie di incrocio tra Michele Serra e Roman Polanski giovane) è talmente preso dai suoi tormenti che lo scazzo gli impedisce di scendere dalla sua auto per fotografare un paesaggio a dir poco meraviglioso, pur avendo già l’idea dell’immagine da immortalare!! Da fotografo amatoriale e dilettante avrei voluto prenderlo a calci nel culo. E me stesso insieme a lui per tutte le volte in cui mi è capitato.

Buone prove attoriali dei due interpreti, presenti in altri film di Ceylan. Toprak, cugino del regista, morì in un incidente stradale nel 2002, poco dopo aver saputo che Uzak sarebbe stato presentato al Festival di Cannes.

Un film interessante se si vuole cambiare aria cinematografica e gustarimagese un prodotto curato nei dettagli nonostante la penuria economica. Lentezza molto insidiosa, tuttavia mi sono stupito di quanto siano passati in fretta i primi 45 minuti.

P.s. Beceramente inserisco “Uzak” su Google translate e mi restituisce come significato “lontano“.

Giudizio in minuti di sonno: Pisolino di 5 minuti dopo 10 minuti di film in cui si erano sentite al massimo cinque parole. L’attenzione è rimasta alta a causa di un paio di interruzioni che non mi hanno permesso di arrivare al rilassamento precoma che scatta in automatico appena mi siedo.

Annunci

4 thoughts on “Uzak – Nuri Bilge Ceylan

  1. il mi piace è tutto per il finale, “il giudizio in sonno” è una cosa che valuto sempre ed è importante per me, poichè utilizzo sempre la televisione come potente sonnifero naturale

Secondo me....

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...