Blitz – Racconto

Li presero durante la notte. Entrarono sfondando la porta. Le assi si frantumarono in una nuvola di schegge mentre gli uomini si distribuivano nelle varie stanze in cerca del proprio bersaglio. Li trovarono ognuno nel proprio letto, a dormire. Che altro avrebbero dovuto fare? Il figlio si svegliò di soprassalto scoprendosi circondato da quattro uomini armati di mitra e vestiti interamente di nero. Provò ad alzersi ma uno di quelli gli ruppe il naso con l’arma e lo fece cadere a terra. La madre era nell’altra stanza. La sentì gridare, ma ogni suono gli arrivava soffocato mentre si contorceva sul pavimento e non fu in grado di capire cosa stesse succedendo. Distrussero tutto fino a che non trovarono quello che stavano cercando. Mobili in pezzi, materassi sventrati, perfino la cuccia del cane fu passata al setaccio. Nel buio pastoso della casa si vedevano solo le luci delle torce dardeggiare in ogni direzione mentre sospiri e singhiozzi si strozzavano nelle gole. Nel vicinato nessuno si accorse di nulla. Il silenzio masticava i rumori e li inghiottiva nell’oblio del nulla. Ma qualcuno finalmente le trovò. Due scatole. Ognuno ne aveva una nella propria stanza. Allora caricarono madre e figlio su due macchine diverse. Li portarono via e li tennero in ostaggio per diversi giorni.

Poi li liberarono.

E quando tornarono a casa trovarono tutti i loro animali morti.

Annunci

6 thoughts on “Blitz – Racconto

Secondo me....

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...