Raptus delle 22 e 27

Dopo un confronto liberatorio in cui sono emerse alcune realtà seppellite, la sensazione che segue è quella di euforia. Viene da sorridere. La consapevolezza di aver detto “la vita è la mia” senza che questo abbia comportato alcuna conseguenza tragica è piacevole. E’ uscito un altro scheletro ma non importa. Aveva lasciato segni, ma ora è lontano, anche se è lì, sotto i miei occhi. Non so cosa ci sia nel mio futuro, parzialmente nemmeno mi interessa.

E mi viene in mente quando festeggiavo la fine della scuola ascoltando “Given to fly” dei Pearl Jam. Mi sentivo liberato. Ed è sempre rimasta come la canzone della libertà. E ora mi chiedo con quale canzone dovrei festeggiare: Jump, Baba O Riley, Imagine, Rebel Rebel, Whatever (siano maledetti i pubblicitari che usano certe canzone per venderci le loro puttanate [mi passa la voglia di sentirle se le associo ad un brand o ad una marca. Dovrebbero vietarlo per legge]), l’Ouverture 1812, Learning to fly, Nitro.

Invece mi fermo un attimo su Yellow Ledbetter e realizzo che non riesco a farmi venire in mente nessun’altra canzone.

Solo Whatever.

Affanculo la pubblicità.

Mi concentro solo sulle parole.

E mi godo la canzone.

Perché quella è la canzone di questo momento.

Annunci

10 thoughts on “Raptus delle 22 e 27

  1. Ah, la musica!! La grande consolatrice. La grande amica.
    Io proporrei anche una I AM MINE, sempre dei Pearl Jam… ci starebbe… eheheh (soprattutto per la tua frase “la vita è la mia”).

    • Assolutamente. In tanti momenti mi ha aiutato, mi ha fatto compagnia e ha fatto da colonna sonora di fondo.
      Perfetta anche lei! Chissà perché non mi è venuta in mente.. forse sono state le sfumature malinconiche..

      • Parole sante!
        Non lo so, a me, leggendo il tuo testo (almeno la parte iniziale) mi è venuta immediatamente in testa I AM MINE.
        Una frase così… usata e non nuovissima forse, ma ha sempre il suo fascino

        I know I was born and I know that I’ll die
        The in between is mine
        I am mine

  2. Jim Morrison si oppose fermamente ad una proposta di associare non mi ricordo quale canzone dei Doors alla pubblcita di una macchina.
    Ha fatto bene, si rovina tutto.
    Whatever.
    🙂

Secondo me....

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...